Un investitore di nome Keith Johnson ha denunciato il miliardario di aver manipolato il prezzo della criptovaluta

Guai giudiziari per Elon Musk: il miliardario patron di Tesla e SpaceX è stato denunciato da un investitore, Keith Johnson, che lo ha accusato di aver manipolato il prezzo della criptovaluta Dogecoin per “lucro, visibilità e divertimento” e ha chiesto un risarcimento di 258 miliardi di dollari: 86 per le perdite realizzate da chi ha investito e 172 di danni.

«Erano consapevoli dal 2019 che Dogecoin non aveva alcun valore, ma l’hanno promossa per trarre profitto dal suo trading – è quanto riportato nella denuncia – Musk ha usato il suo profilo di uomo più ricco del mondo per gestire e manipolare Dogecoin a scopo di lucro, visibilità e divertimento».

di: Micaela FERRARO

FOTO: SHUTTERSTOCK