visco

Il governatore di Bankitalia ha spiegato che anche se la Bce sarà sempre il “capro espiatorio” è fondamentale avere una “controparte centrale”

Gli shock economici che negli ultimi giorni stanno sconvolgendo i mercati europei, dalla lotta allo spread della Bce all’inflazione che continua a crescere, in particolar modo in Italia, hanno riaperto un dibattito sul ruolo della Banca centrale.

Come ha spiegato il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, in Europa ci sono “molti governi e solo una Banca centrale“, ed è per questo che gli istituti di credito centrali saranno “sempre il capro espiatorio per tutti i mali dei Singoli Paesi“.

«Su questo fronte, per migliorare la politica monetaria – ribatte Visco – penso che sia fondamentale avere una controparte centrale».

Anche se “ci vorrà tempo”, il governatore rilancia anche il progetto di una vera e propria unione fiscale: «non sappiamo se l’Europa diventerà una federazione, ma dobbiamo fare passi avanti».

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI