Il capo della Chiesa ortodossa ha dato un “importante sostegno” a Mosca nell’aggressione all’Ucraina

Dopo essere stato escluso dal sesto pacchetto di sanzioni varato dall’Unione Europea, su insistenza di Viktor Orban, il patriarca russo Kirill finisce ora nel mirino del Regno Unito.

Il Foreign Office ha infatti diramato una nota in cui fa sapere che Londra ha sanzionato il capo della Chiesa ortodossa russa, “per il suo importante sostegno all’aggressione militare di Mosca in Ucraina“.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK