L’operazione Agorà ha colpito i clan nei territori delle provincie di Catania

Blitz antimafia ad ampio respiro in Sicilia, che ha portato all’arresto di 56 persone.

L’operazione, denominata Agorà, ha colpito i clan attivi nei territori delle provincie di Catania e Siracusa affiliati al clan Santapaola-Ercolano: Catania, Ramacca, Vizzini, Caltagirone e San Michele di Ganzaria; Lentini, Carlentini e Francofonte.

L’ordinanza di custodia cautelare per i 56 fermati, di cui 41 sottoposti a misura cautelare in carcere e 9 a misure non detentive, è stata emessa dal gip di Catania su richiesta della Direzione distrettuale antimafia ed è stata eseguita da oltre 400 militari del Ros e del comando provinciale di Siracusa.

26 i capi d’imputazione a vario titolo: associazione mafiosa, traffico e allo smercio di sostanze stupefacenti, numerose estorsioni pluriaggravate, illecita concorrenza, turbata libertà degli incanti e trasferimento fraudolento di beni.

Nell’ambito della stessa operazione è stato eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni, per un valore di 10 milioni di euro, per 9 società attive nei settori dell’edilizia, della logistica e dei servizi cimiteriali nonché dei beni e conti correnti ad esse riconducibili e sono stati sequestrati 108 kg di marijuana, di 2,6 kg di cocaina e 57 kg di hashish.

di: Micaela FERRARO

FOTO: SHUTTERSTOCK