L’oppositore politico russo è stato trasferito in un nuovo carcere ma non si sa quale sia

Gli Stati Uniti tornano a chiedere la liberazione “immediata e senza condizioni” di Alexei Navalny, il dissidente russo trasferito in un carcere sconosciuto.

La richiesta arriva da John Kirby, coordinatore per la Comunicazione strategica del Consiglio per la Sicurezza nazionale della Casa Bianca.

Ieri il dipartimento di Stato Usa aveva avanzato una richiesta analoga alle autorità russe.

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK