Le tensioni fra i due Paesi sono alle stelle anche in seguito all’omicidio del pasdaran Khodaei di cui Teheran ha accusato Tel Aviv

Il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid ha lanciato un appello a tutti i suoi concittadini, intimando loro di non recarsi in Turchia e di abbandonare il Paese se si trovano già lì.

L’allarme è stato lanciato dopo che, secondo alcune fonti di stampa, ieri Israele e Turchia avrebbero sventato un attacco nei confronti di alcuni cittadini israeliani nel Paese ordito da una rete iraniana.

Già lo scorso 30 maggio l’ufficio antiterrorismo del Consiglio di sicurezza nazionale di Israele aveva lanciato un avviso di viaggio per le visite israeliane in Turchia e nei Paesi confinanti con l’Iran.

Le tensioni si sono ulteriormente inasprite dopo che Teheran aveva accusato lo Stato ebraico dell’omicidio dell’ufficiale dei Guardiani della rivoluzione iraniana Hassad Sayyad Khodaei.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/ABIR SULTAN / POOL