La ministra degli Esteri Najla Mankouch: “Tunisia e Libia condividono un legame fraterno e valori storici”

Il presidente tunisino Kaïs Saïed ha ricevuto la ministra degli Esteri esteri del Governo di unità nazionale libico, Najla Mankouch.

Lo rende noto la presidenza di Cartagine, aggiungendo che la ministra ha “passato in rassegna gli ultimi sviluppi della situazione in Libia e gli sforzi compiuti per avviare un vero dialogo inclusivo, capace di proteggere la Libia da possibili frammentazioni o ingerenze straniere“.

Al momento dell’accoglienza, il presidente ha affermato: «la Tunisia rispetta le scelte del popolo libico che, a suo avviso, dispone di tutte le risorse necessarie per sbloccare la delicata situazione in cui si trova la Libia. La Tunisia rifiuta qualsiasi tentativo di dividere la Libia ed è sempre pronta a sostenere gli sforzi del popolo libico per raggiungere una soluzione politica duratura».

Un punto di vista condiviso anche da Mankhouch che ha dichiarato: «il presidente Saied sostiene gli sforzi del Governo di unità nazionale per organizzare una doppia elezione parlamentare e presidenziale e ha espresso la sua gratitudine alla Tunisia per il suo ruolo attivo nella risoluzione pacifica della crisi in Libia. Gli sforzi della Tunisia in questa direzione riflettono il livello distinto dei legami fraterni che uniscono i due Paesi, nonché i valori storici condivisi dai due popoli fraterni».

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK