Per la prima volta in Iran dal 2016, il presidente venezuelano Maduro sottolinea la necessità di unirsi contro le sanzioni

Venezuela e Iran hanno firmato un accordo di cooperazione ventennale. Lo rende noto la TV di stato iraniana.

Il piano era già stato annunciato dal presidente venezuelano Nicolas Maduro quando aveva detto che il Paese si sarebbe alleato con l’Iran per costruire un mondo “senza l’egemonia degli Stati Uniti”. Maduro è impegnato nel suo tour eurasiatico: dopo Turchia e Algeria è ora a Teheran.

I due Paesi, alleati all’interno dell’Opec, condividono entrambi le sanzioni statunitensi. «Sebbene siano geograficamente distanti – ha infatti detto Maduro al suo arrivo in Iran, venerdì scorso, – Iran e Venezuela attueranno un cambiamento storico e costruiranno un mondo più equo e multipolare, senza l’egemonia degli Stati Uniti. Teheran e Caracas firmeranno una tabella di marcia per la cooperazione nei prossimi 20 anni durante la visita in corso».

Il presidente iraniano Ebrahim Raisi in conferenza stampa congiunta ha spiegato che l’accordo indica la determinazione delle autorità dei due Paesi a rafforzare i legami in campi diversi. «Teheran ha rafforzato negli ultimi anni la cooperazione con Caracas nei settori della difesa, militare, energia, revisione e riparazione di centrali termiche delle raffinerie, servizi tecnici e ingegneristici e dell’economia» – ha detto.

La cooperazione sarà politica, economica, petrolifera e del settore petrolchimico, ha riferito l’Irna, ma i dettagli sono ancora avvolti nel mistero.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/EPA/IRANIAN PRESIDENTIAL OFFICE