Le piste sono fuori servizio e il traffico aereo sarà sospeso fino a quando non saranno terminati i lavori di riparazioni

La Siria ha riferito che l’Aeroporto Internazionale di Damasco ha subìto gravi danni a causa degli attacchi aerei da parte di Israele.

L’aeroporto è rimasto chiuso per il secondo giorno per riparazioni. Il ministero dell’Interno ha riferito che le piste sono fuori servizio e che il traffico aereo rimarrà sospeso fino a quando i lavori non saranno terminati e la sicurezza ripristinata.

«L’aviazione civile e le compagnie nazionali stanno lavorando per riparare i notevoli danni all’aeroporto» ha riferito il ministero, aggiungendo che un terminal è stato colpito. Stando a quanto riferito dall’agenzia di stampa ufficiale siriana SANA (Syrian Arab News Agency) nel bombardamento israeliano sarebbe rimasto ferito un civile.

Dallo scoppio della guerra civile in Siria nel 2011, Israele ha effettuato centinaia di raid aerei contro il Paese, prendendo di mira le truppe governative, le forze alleate sostenute dall’Iran e i combattenti del gruppo militante sciita libanese Hezbollah.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/YOUSSEF BADAWI