A Verona il leader della Lega e la presidente di Forza Italia sono saliti sul palco a sostegno del sindaco uscente Sboarina

Pace fatta tra Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Durante la campagna elettorale a Verona il leader della Lega è salito sul palco a sostegno del sindaco uscente, Federico Sboarina, e ha interrotto l’intervento della presidente di Fratelli d’Italia abbracciandola.

«Poiché avevano detto che saremmo stati Romeo e Giulietta, garantisco che non faremo la stessa fine» ha ironizzato Meloni.

Salvini risponde facendo scongiuri e mostrando le corna, poi ha dichiarato che sul palco insieme a loro c’era “la coalizione che dall’anno prossimo, assieme a Forza Italia, governerà a lungo il nostro Paese. Questo è l’obiettivo”.

«Vogliamo un Paese che elegga direttamente il suo presidente della Repubblica, Giorgia ha ragione, una repubblica presidenziale e federale – ha affermato il leader del Carroccio, che si è poi rivolto al governatore della Regione Veneto Luca Zaia – Ringrazio Luca, perché se portiamo a casa l’Autonomia è grazie a Luca e ci siamo quasi. L’autonomia fa bene al Veneto, ma fa bene anche ai cittadini della Calabria e della Puglia, vuol dire riconoscere il merito».

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/CLAUDIO MARTINELLI