L’ex premier invita gli italiani a votare “cinque no”

L’ex premier e leader pentastellato, Giuseppe Conte, è critico nei confronti dei cinque referendum sulla giustizia al volo il prossimo 12 giugno.

«Sembrerebbero esprimere una sorta di vendetta della politica nei confronti della magistratura – ha affermato. – Il Movimento ritiene sia sacrosanto che i cittadini si possano esprimere quando si parla di quesiti referendari. Se entriamo nel merito, io suggerisco cinque no ai cittadini. Perché la riforma della giustizia non si realizza a colpi di referendum che già di per sé introducono una visione molto settoriale, limitata. La magistratura in generale deve essere riformata, ma non certo in questi termini e con queste modalità».

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA / ETTORE FERRARI