Il primo ateneo italiano è il Politecnico di Milano, 139esimo, seguito dall’Alma Mater di Bologna e dalla Sapienza di Roma

Gli atenei italiani scivolano nella QS World University Rankings 2023. Si conferma primo ateneo italiano il Politecnico di Milano, che guadagna tre posizioni. Il Politecnico, però, si piazza al 139 posto in una classifica che non vede brillare le istituzioni accademiche italiane. Il 40% rientra nel top 300 per la ricerca ma dei 41 classificati solo 6 migliorano la loro posizione rispetto allo scorso anno.

Al primo posto della classifica di Quacquarelli Symonds svetta il Mit di Boston, seguito da Oxford e da Stanford.

L’Italia si colloca in sesta posizione per numero di citazioni, con un alto grado di collaborazione globale: il 46% della nostra produzione di ricerca è prodotta con collaboratori transfrontalieri.

Dietro al PoliMi, tra le italiane, troviamo, l’Alma Mater di Bologna, 167esima, poi La Sapienza di Roma, stabile al 171esimo posto, l’Università di Padova, che arriva 243esima.

A far perdere molte posizioni è l’alto tasso del rapporto studenti/docenti, che rende le aule italiane molto affollate: solo un ateneo si posiziona tra le prime 300 al mondo, Vita-Salute San Raffaele, 30esima in questa graduatoria ma 436esima nella classifica globale.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/POLITECNICO DI MILANO