Marco Desiati con Spatriati, edito Einaudi, ha ottenuto 244 voti. Secondo Claudio Piersanti con Quel maledetto Vronskij

Per la prima volta arrivano alla finale del Premio Strega 7 libri. Durante la semifinale, svoltasi al Teatro Romano di Benevento, ci sono stati due ex aequo e il ripescaggio di un piccolo editore.

Ad aver ricevuto più voti è stato Marco Desiati (244) con Spatriati (Einaudi). Secondo, con 178 voti, si è classificato Claudio Piersanti con Quel maledetto Vronskij (Rizzoli), seguito da Marco Amerighi con Randagi, edito Bollati Boringhieri (175 voti) e Veronica Raimo con Niente di vero (Einaudi), che ha ottenuto 169 voti.

Ex aequo con 168 voti per Fabio Bacà con Nova (Adelphi) e Alessandra Carati con E poi saremo salvi (Mondadori). Ripescaggio per Veronica Galletta con Nina sull’argine (Minimum Fax), che ha guadagnato 103 voti.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/MAURINA CAPUANO