Il presidente ucraino risponde a Macron: “non capisco cosa voglia dire “umiliare la Russia”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ospite alla conferenza del Financial Times, Global Boardroom, si è detto ancora “disponibile” a colloqui di pace con il presidente russo Vladimir Putin

Durante lo stesso evento ha anche risposto alle dichiarazioni rese dal presidente francese Emmanuel Macron al Financial Times in cui sottolineava la necessità di non “umiliare” la Russia. «La Russia non ci sta umiliando, ci sta uccidendo – afferma, duro, il leader ucraino. – Non capisco cosa voglia dire “umiliare la Russia”. Umiliare cosa? Stiamo parlando di una prospettiva a lungo termine? O del fatto che per 8 anni hanno ucciso gli ucraini?».

Zelensky, inoltre, biasima i tentativi di alcuni Paesi di arrivare un cessate il fuoco in Ucraina “senza ascoltare la posizione del nostro Paese e dei suoi leader“.

Ancora, durante l’intervista ha chiesto che la leadership cinese “usi la sua influenza sulla Russia per porre fine a questa guerra“. «Quanto accade può portare alla terza guerra mondiale, e questo dovrebbe essere una priorità per tutti i leader» – spiega.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK