Il premier britannico, reduce dal voto sulla mozione di sfiducia, incontrerà i suoi ministri per discutere gli impegni del Governo

All’indomani del voto di sfiducia nei confronti del premier britannico Boris Johnson, l’inquilino di Downing Street incontrerà questa mattina i suoi ministri.

Commentando il percorso futuro del Governo, Johnson ha sottolineato la necessità di “continuare ad assicurare ciò che conta per il popolo britannico”. «Questo è un Governo che offre ciò a cui la gente di questo Paese tiene di più. Abbiamo impegnato 37 miliardi di sterline per sostenere finanziariamente le famiglie, reso le nostre comunità più sicure assumendo 13.500 agenti di polizia e affrontato i contraccolpi dell’epidemia di Covid sul sistema sanitario aprendo quasi 100 centri diagnostici in modo che le persone possano accedere alle cure più vicino a casa. Oggi mi impegno a continuare a rispettare queste priorità. Siamo dalla parte dei lavoratori britannici che lavorano duramente e andremo avanti con il nostro lavoro – ribadisce.

Tra i temi sul tavolo dei lavori ci sono l’allentamento della pressione finanziaria sulle famiglie, la facilitazione dell’accesso alle cure del sistema sanitario nazionale, le garanzie sulla sicurezza.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA