La Polfer di Milano ha riferito che al momento risultano cinque denunce, ma le vittime potrebbero essere molte di più

Emergono nuovi dettagli sulle molestie subìte da una decina di ragazze di 16 anni sul treno regionale Verona-Milano il 2 giugno scorso di ritorno da Gardaland. Sembrerebbe che il convoglio non avesse le telecamere di sorveglianza in quanto non è stato costruito di recente.

La Polfer di Milano ha riferito che al momento risultano depositate cinque denunce, ma le vittime potrebbero essere molte di più.

Le denunce sono state trasmesse all’autorità giudiziaria di Verona competente per il territorio.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/ANDREA CANALI