La portavoce del ministero degli Esteri russo ha accusato l’Italia di non aver applicato sanzioni a Kiev all’inizio del conflitto nella Regione

Si inaspriscono i contrasti tra Russia e Italia. Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri russo, ha accusato il nostro Paese di essere rimasto in silenzio per 8 anni, dall’inizio del conflitto nel Donbass.

«Per 8 anni abbiamo cercato di chiudere il conflitto con le parole in Donbass – ha dichiarato Zakharova durante un’intervista alla trasmissione Non è l’Arena su LA7- Abbiamo trattato, ma il conflitto è cominciato quando Stati Uniti e Ue, con il consenso tacito dell’Italia, hanno sostituito il regime ucraino con conseguenze fatali per l’Ucraina. Abbiamo aspettato 8 anni e voi non ci avete aiutato, compresa l’Italia che è stata zitta e non ha applicato sanzioni a Kiev, quindi ne siete responsabili anche voi».

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/MAXIM SHIPENKOV