Secondo il Cdc, la maggior parte dei casi sarebbe collegata al monkeypox diffuso in Europa, ma due pazienti avrebbero contratto una variante del virus identificata in Texas lo scorso anno

Il Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), l’agenzia sanitaria degli Stati Uniti, ha identificato 21 casi di vaiolo delle scimmie in 11 Stati.

Le analisi genetiche hanno rivelato che gran parte dei casi sembra essere strettamente collegata al monkeypox diffuso in Europa, ma due pazienti avrebbero contratto una variante del virus che sembra essersi evoluta da un caso registrato l’anno scorso in Texas.

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK