La sedicente estetista era fuggita dopo il malore della 35enne di Maranello, nel modenese

In seguito alla morte di Samanta Migliore, la 35enne di Maranello (Modena) deceduta per un’iniezione al silicone al seno, è stata arrestata Pamela Andress.

Alla 52enne, residente a Giugliano in provincia di Napoli, è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. L’accusa è di esercizio abusivo della professione, morte in conseguenza di altro reato e omissione di soccorso.

Migliore si era sottoposta a un intervento estetico in casa; poco dopo l’iniezione effettuata da Andress la 35enne aveva avuto un malore e a quel punto la sedicente estetista si era allontanata.

L’autopsia sul corpo della vittima aveva evidenziato un ingente quantitativo di silicone, che sarebbe stato iniettato direttamente in un vaso sanguigno.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/ANDREA FASANI