La presidente della Commissione Ue: “Putin deve pagare un prezzo alto”

La presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen è intervenuta oggi all’Europarlamento.

«Putin deve pagare un alto prezzo per questa sua aggressione brutale, il futuro dell’Unione Europea è scritto anche in Ucraina», ha dichiarato la presidente, spiegando che l’Ue stringe le maglie sul sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia.

Von der Leyen ha presentato alla plenaria la proposta su un embargo al petrolio da completare in un periodo compreso tra 6 e 8 mesi. «Non sarà facile ma dobbiamo farlo, oggi proporremo di vietare lo stop al petrolio russo dall’Europa».

Rimangono fuori dai giochi Slovacchia e Ungheria che chiedono l’esenzione.

La Commissione ha proposto anche di sanzionare il capo della Chiesa ortodossa, il patriarca Kirill. La nuova lista di personalità da sanzionare dovrà essere approvata dagli Usa e comprende 58 membri di spicco della società Moscovita ma anche coloro che sono accusati di aver commesso crimini di guerra a Bucha. «Inseriamo nell’elenco dei sanzionati ufficiali militari di alto rango e altre persone che hanno commesso crimini di guerra a Bucha e che sono responsabili dell’assedio disumano della città di Mariupol. Questo invia un altro segnale importante a tutti gli autori della guerra del Cremlino: sappiamo chi siete e sarete ritenuti responsabili».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA