Il maltempo sta mettendo in ginocchio il nord

L’ondata di maltempo che si è abbattuta sulla Germania non sta risparmiando il resto del nord Europa (leggi qui).

In Belgio le piogge violente hanno colpito soprattutto l’est e il sud del Paese provocando almeno 23 morti accertati. Oltre 21 mila persone sono rimaste senza elettricità e ci sono stati problemi con l’acqua che in diversi Comuni è stata dichiarata non potabile. I collegamenti tra Belgio e Germania sono stati interrotti. Per martedì è stata dichiarata giornata di lutto nazionale e questa mattina il primo ministro belga Alexander De Croo e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen sono attesi nelle aree più colpite, a Rochefort e Pepinster. Nel pomeriggio, soltanto De Croo si sposterà a Eupen, nella parte germanofona del Paese e poi a Maaseik nella regione fiamminga.

In Olanda il maltempo ha causato la rottura di una diga lungo il canale di Juliana, vicino a Meerssen, nella provincia di Limburgo. L’acqua sta uscendo da un foro di circa un metro che potrebbe diventare più grande: tutta la zona è stata evacuata perché la Mosa ieri mattina aveva già raggiunto una portata di oltre 3.300 metri cubi al secondo.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA