Dalle Alpi biellesi alle “vette” mondiali, l’acqua Lauretana cresce in modo esponenziale, evolvendo da realtà locale a brand internazionale

La storia dell’azienda biellese ha inizio oltre mezzo secolo fa, quando Teresio Rossello, durante una camminata in montagna, scova una fonte dalla quale attinge acqua per dissetarsi. Provata una sensazione fortemente piacevole, Rossello ne preleva un campione dal quale viene constatata l’incredibile purezza e leggerezza. A parlarcene è il presidente Giovanni Vietti.

– Come avete vissuto la pandemia?

«Inizialmente non è stato un momento semplice. Per fortuna, noi rientravamo nei codici Ateco che hanno potuto produrre sempre e di conseguenza non abbiamo avuto momenti di chiusure. Abbiamo costituito un comitato anti-Covid, durante il quale partecipavano attivamente tutta la direzione aziendale e la RSU, per poter mettere in atto tutte le precauzioni previste dai decreti. Fortunatamente non abbiamo avuto casi in azienda e nel mese di maggio abbiamo messo in atto un primo screening tramite un test sierologico per comprendere se ci potessero essere degli sviluppi di infezioni nel personale aziendale. Successivamente la situazione è migliorata e c’è stata la massima collaborazioni di tutti per l’utilizzo dei DPI e del rispetto delle precauzioni. A partire da settembre abbiamo continuato con tre screening tramite tamponi a base volontaria così da poter prevenire eventuali contagi. Devo dire che c’è stata una partecipazione quasi totale».

– Avete strategie da mettere in campo? C’è stato un aumento o un calo del fatturato?

«Sono fortemente convinto che la ripartenza sia fortemente legata al piano vaccinale. In primis si prevede la necessità di recuperare quello che abbiamo perso durante l’ultimo anno per quanto riguarda il settore della ristorazione, dal quale abbiamo avuto una perdita del fatturato pari al 50%. A livello GDO e consumo casalingo per fortuna ci sono stati dei miglioramenti. Ovviamente come siamo stati penalizzati noi, lo sono stati anche i nostri concorrenti. Prospettiamo un’intensa battaglia sul mercato per mantenere e migliorare le posizioni. Nonostante tutto, ci sentiamo privilegiati rispetto agli altri».

Pura, leggera e salutare: l’acqua Lauretana mantiene tutte le caratteristiche organolettiche, attinta e imbottigliata direttamente dalla fonte, senza alcun tipo di contaminazione.